Produttore: Col de’ Salici

Sono gli anni del Tignanello e la Marchesi Antinori, diventa il punto di riferimento della qualità nel settore. Il vino di qualità di cui Giancarlo Notari è parte della grande trasformazione e che interessa la produzione e il consumo del vino in Italia...

Col de’ Salici



Sono gli anni del Tignanello e la Marchesi Antinori, diventa il punto di riferimento della qualità nel settore. Il vino di qualità di cui Giancarlo Notari è parte della grande trasformazione e che interessa la produzione e il consumo del vino in Italia. Anche il figlio di Giancarlo, Saverio Notari, orienta i propri studi verso la produzione vitivinicola, e termina gli studi in viticoltura ed enologia nel 1988. Ispirato per qualità freschezza e packaging, alle più prestigiose bollicine francesi, il primo progetto fu la creazione di un Prosecco di Valdobbiadene di nuova concezione, il Col de’ Salici. La tenuta situata a Castello Roganzuolo (Tv) è nata nel 1997 e fu la materializzazione della visione di Giancarlo Notari, che intravede in uno dei simboli nel mondo dell'italian life style che mancava al mercato di allora. Un’azienda focalizzata esclusivamente alla qualità: il Prosecco. Un packaging ricercato che rimandasse alle preziose bottiglie utilizzate per i migliori champagne e ad una filosofia produttiva che imponesse vinificazioni solo dalle migliori uve Glera selezionate nelle migliori zone di produzione nella DOC e DOCG Conegliano Valdobbiadene. Oggi, il Prosecco di Col de' Salici produce vini nella versione spumante millesimati: Cartizze, Brut e Extra dry, sempre al massimo delle potenzialità per effervescenza, freschezza e profumi. Si affiancano alla linea due prosecchi DOC, di più facile beva ed un Rosé, ottenuto da uve Glera e Raboso del Piave.

Più

No products

To be determined Spedizione
0,00€ Totale

Vai alla cassa